rustico leccese, la mia ricetta “formato famiglia” per mangiare tutti felici e contenti

marmellata di uva fatta in casa
ricetta marmellata di uva fatta in casa: la pazienza verrà ripagata dalla bontà
13 Settembre 2017
polpo alla pignata
polpo alla pignata
20 Settembre 2017
rustico leccese, la ricetta formato famiglia

Il rustico leccese è uno dei protagonisti indiscussi della rosticceria salentina, il nostro “street food” per eccellenza: buono per un aperitivo, per una cena in giro oppure, come nella ricetta che vi propongo qui per una cena veloce e golosa per tutta la famiglia.

Le origini di questo prodotto diffuso in tutta la provincia di Lecce si perdono nella memoria: è come se ogni salentino lo conosca da sempre, per cui non è possibile azzardare ipotesi. Certo è che non si tratta di un prodotto nato nella cultura contadina e tantomeno ecclesiastica ma con ogni probabilità ha derivazione artistocratica.*

Il rustico leccese solitamente è servito in formato monoporzione, ed è composto da pasta sfoglia ripiena di besciamella, mozzarella, polpa di pomodoro e pepe. Per facilitare e velocizzare un pò il lavoro a chi vuole prepararla per la famiglia o gli amici ho pensato di utilizzare gli stessi ingredienti per un rustico leccese formato famiglia.

Ingredienti per il rustico leccese (formato famiglia)

  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • 300 gr besciamella
  • 2-3 pomodori pelati
  • 150 gr mozzarella
  • olio d’oliva
  • pepe
  • latte

Ingredienti per la besciamella:

  • 30 gr di burro
  • 30 gr di farina 00
  • 300 ml di latte
  • 50 gr mozzarella
  • sale
  • pepe
  • noce moscata

1. La besciamella

Iniziamo con la preparazione della besciamella, mettendo a scaldare sul fuoco il latte, e a sciogliere il burro. Quando il burro si è sciolto, togliamo la padella dal fuoco e aggiungiamo la farina. Giriamo velocemente con una frusta  e versiamo lentamente, a filo il latte caldo continuando sempre a girare. Rimettiamo la padella sul fuoco e continuando a girare facciamo cuocere la besciamella fino a quando non comincia a bollire. A questo punto versiamo la mozzarella tagliata a dadini, un cucchiaino di pepe e uno di noce moscata , regoliamo di sale. Giriamo velocemente con la frusta la besciamella fino a far sciogliere la mozzarella, togliamo la padella dal fuoco e facciamo raffreddare.

Se vuoi vedere la videoricetta della besciamella clicca qui

2. La base del rustico

Prepariamo ora il rusticone, adagiando su una teglia tonda (io uso una teglia con la cerniera, sarà più facile togliere il rusticone cotto senza romperlo) uno dei due rotoli di pasta sfoglia con tutta la carta da forno. Per le dimensioni della teglia e quindi del nostro rusticone bisogna regolarsi in base alle dimensioni di pasta sfoglia che abbiamo a disposizione.

 3. La farcia

Quindi  versiamo al centro la besciamella fredda, mettiamo sopra la mozzarella tagliata a dadini, i pomodori pelati tagliati a pezzettini, un po’ di pepe e un filo d’olio.

4. La chiusura

Spennelliamo i bordi del fondo di pasta sfoglia con del latte e copriamo il rusticone con l’altro rotolo di pasta sfoglia privato della carta. Sigilliamo bene i bordi, creando un cordone e spennelliamo con il latte.

5. La cottura

Inforniamo, quindi, a 220° per 20-30 minuti, dipende dal vostro forno. A fine cottura, accendiamo il grill e lasciamo il rustico per qualche minuto per creare la doratura di superfice. Prima di servire lasciatelo raffreddare,preferibilmente su una gratella.

* B. De Fabrizio, C. De Salve, M. Vaglio,  “Salento, sapori e profumi “, Camera di Commercio di Lecce, 2004.

Per la foto di copertina si ringrazia : Metropolitan Adv

Il calzone o panzerotto fritto pugliese: qui la nostra ricetta

Sai chi è il re del rustico leccese? Qui il racconto

Scopri le nostre ricette della tradizione

Continua a seguirci via mail , su facebook o instagram