fbpx

Contorno di rape rosse, ricetta salentina

Polpette di melanzane
20 Giugno 2023
ricetta chips di zucca fritte
chips di zucca fritte ( e anche al forno)
18 Ottobre 2017
Polpette di melanzane
20 Giugno 2023
ricetta chips di zucca fritte
chips di zucca fritte ( e anche al forno)
18 Ottobre 2017

Ogni volta che mangio il contorno di rape rosse mi ritornano in mente le estati da bambina quando il caldo afoso si combatteva con l’acqua dei pozzi di campagna, e con una gamma di ricette fresche che andavano ad imbandire la tavola a pranzo e a cena. Il divertimento del pasto era proprio la varietà di pietanze ( tutte fredde) che si poteva scegliere a piacere, come se ognuno facesse un proprio puzzle personale di gusti nel piatto. E le rape rosse erano sempre accompagnate dal monito dei più adulti ” Però non spaventarti quando la farai rossa” 😉

Ingredienti per il contorno di rape rosse

Rape rosse ( anche chiamate carotine rosse o barbabietole),

pangrattato,

aceto di vino bianco,

menta,

aglio(facoltativo)

sale

Preparazione del contorno di rape rosse

Pulire le rape rosse dalle foglie, lavarle con abbondante acqua per togliere tutti i residui di sporco. Cuocere le rape rosse in una padella ricoprendole di acqua, per circa 30 minuti.Un trucco che io uso per capire quando sono pronte è inserire uno stuzzicadenti, se questo entra senza difficoltà significa che sono cotte al punto giusto. Scolarle e lasciarle raffreddare, poi spellarle e tagliarle a fettine sottili.Sistemare le fettine di rapa rossa in un piatto, cospargerle con il pangrattato e il sale,  mettere sopra delle foglie di menta e a seconda dei gusti dei pezzettini di aglio, irrorare con dell’aceto di vino bianco. Lasciarle riposare qualche ora prima di consumarle.

La cosa più interessante di questo contorno è che più sarà il tempo di riposo delle rape rosse, più buono sarà il suo sapore. Quindi ottimo da fare il giorno prima per il giorno dopo.

Per altre ricette su contorni, antipasti e sfizierie clicca qui

Per le ricette della tradizione salentina clicca qui