quello che le mamme non dicono

quello che le mamme non dicono

Quante sono le cose che le mamme non dicono, incastrate tra l’immagine immacolata della loro funzione sociale, la paura del giudizio altrui e l’estenuante personale aspirazione alla perfezione? Tante.

Sono tante le parole e le sensazioni poco o mai completamente espresse per i più svariati motivi, e stiamo ben attente ogni giorno a cercare di infangarle nella pozzanghera della nostra anima e farne perdere le tracce.

Sarebbe un regalo prima di tutto a noi stesse permetterci, almeno per un giorno e almeno per la nostra festa, di lasciare volare liberi questi pensieri, queste piccole verità che le mamme non dicono.

1.  Non siamo bacchettone e salutiste per natura, ma per spirito di servizio. Vorremmo anche noi parcheggiarci beatamente sul divano per pomeriggi interi a mangiare schifezze e consumare ore e ore della nostra serie TV preferita senza guardare l’orologio. Non lo facciamo solo per non dare il cattivo esempio ma anche noi siamo tremendamente attratte da quella vita lì.

2. Non ci diverte nè ci rilassa portare i bambini al parco, inseguirli tra la folla schivando altalene, biciclette, monopattini, pattini e gli infernali hoverboard, senza perdere di vista il marmocchio festoso. Sulla strada del ritorno il nostro piccolo piange perche non vuole andarsene e noi sorridiamo ( internamente) per esserne usciti illesi anche questa volta.

3. Detestiamo le altre mamme che giudicano, e nel farlo giudichiamo a nostra volta. Come se esistesse un virus che a turno ci colpisce tutte quante.

4. Uno dei nostri sogni proibiti è uscire di casa e non avere tabelle di marcia da rispettare per ritornarci.

5. Siamo stufe di doverci giustificare per come educhiamo e per come gestiamo la nostra famiglia.

6. Occupiamo le nostre energie fisiche e mentali nel coccolare, seguire e incoraggiare i nostri figli. Lo facciamo con tutte noi stesse, ma non diciamo mai che, troppo spesso, abbiamo più bisogno noi di essere incoraggiate, coccolate e seguite, rispetto ai nostri figli. Dare la vita ci ha messo a nudo davanti ad uno specchio deformante, in cui le paure, le mancanze e le insicurezze si fanno sempre più grandi di tutti i possibili pregi e le vittorie che prima di essere mamme avevamo faticamente raggiunto. Basterebbe un abbraccio sincero per darci la spinta di non badare ai nostri demoni, e orientare lo sguardo solo verso i nostri angeli.

7. Con il loro arrivo la nostra vita è stata stravolta ed ogni tanto capita di avere nostalgia della vecchia te. E quando capita di riavere un piccolo assaggio della tua vecchia vita, un buco nero si impossessa del nostro stomaco che ci porta in un unico luogo: il suo abbraccio.

8. L’inghippo nel fare questo mestiere è che sapremo se abbiamo fatto un buon lavoro solo quando i giochi saranno chiusi, il tempo dell’educazione sarà terminato e inizierà il tempo dell’autodeterminazione lontano da noi. Fino a quel momento l’unica cosa certa è il nostro istinto, non chiedeteci di spiegarlo, non è possibile.

 

Continua a leggere il nostro blog

Scopri le ricette della tradizione salentina con i ceci

Entra nel salentoterradagustare.it

 

 

 

 

ti è paiciuto l'articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *