pasticciotto galatinese

non c’è salento senza pasticciotto galatinese

Orgoglio e vanto delle pasticcerie nostrane, il pasticciotto galatinese è senza dubbio una delle specialità che meglio rappresentano il Salento.  Per un buon pasticciotto sono essenziali una buona pasta frolla e una squisita crema pasticcera.

Andiamo a vedere il procedimento passo dopo passo!

INGREDIENTI PER PASTA FROLLA:

250 gr di farina 00, 125 gr di zucchero, 100 gr di strutto, 1 uovo intero medio + 1 tuorlo, 1 bustina di vanillina, un pizzico di sale, una punta di cucchiaino di ammoniaca per dolci

Mettere sul piano di lavoro la farina, lo zucchero, il sale e l’ammoniaca, quindi amalgamare un po’. Dopo aggiungere lo strutto e le uova e impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Avvolgere il panetto di frolla ottenuto nella pellicola trasparente e lasciare riposare in frigo per almeno un ora.

INGREDIENTI PER CREMA PASTICCERA:

2 tuorli d’uovo,  75 gr di farina 00,  200 gr di zucchero, 1 bustina di vanillina o scorze di limone a piacere, 500 ml di latte

Mettere in una casseruola i tuorli d’uovo e mescolare  insieme allo zucchero. Aggiungere lentamente e setacciandola la farina e la vanillina o  le scorze di limone e continuare a mescolare. Dopo aggiungere  pian piano il latte. Portare infine la casseruola sul fuoco e sempre continuando a mescolare portare ad ebollizione. Appena comincia a bollire spegnere e lasciare raffreddare.

Come assemblare il pasticciotto galatinese e cottura

A questo punto è tutto pronto (la frolla in frigo per almeno un ora e la crema pasticcera è fredda) quindi non ci resta che oliare e infarinare le nostre formine di pasticciotto, stendere la pasta frolla sul piano di lavoro e ricavare dei dischetti per rivestire le formine , riempirle di crema e ricoprirle con un  altro dischetto di pasta frolla. Attenzione prima di chiudere il nostro pasticciotto, spennellare i bordi con l’albume d’uovo rimasto e prima di infornare spennellare anche la parte superiore.

Infornare a  240° circa (ovvero temperatura massima del vostro forno) in forno preriscaldato per circa 15 – 20 minuti.  Per creare la crosticina scura all’esterno del pasticciotto accendere il grill del forno per qualche secondo.

Clicca qui per guardare la  videoricetta del pasticciotto galatinese

Se non hai le formine per fare i pasticciotti, puoi fare la torta pasticciotto per tutta la famiglia. Ecco la ricetta e la videoricetta

ti è paiciuto l'articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

4 pensieri su “non c’è salento senza pasticciotto galatinese”

      1. Scusa se mi permetto di fare obiezione…
        Ne ho mangiato uno, quello che credo sia praticamente perfetto, da Martinucci una catena di pasticcerie del basso Salento.
        Questo dopo averne assaggiati diversi aventi lo stesso aspetto dei tuoi.
        Non era affatto scuro in superficie. Questo ha permesso alla crema di non asciugarsi eccessivamente e rendendo così il dolce molto più armonioso nel gusto.

        1. Scusa se mi permetto, il pasticciotto è nato nella pasticceria Ascalone a Galatina, ti posso assicurare che la crema rimane morbida e non si asciuga. Oggi a Galatina c’è anche la pasticceria Cristal che li fa buonissimi e la particolarità è proprio che sono scuri in superficie. Prova a trovare su google Pasticciotto e vedrai la foto dell’originale, per il sapore ti aspetto a Galatina per offrirtene uno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *