maccheroni di orzo

maccheroni di orzo con crema di asparagi

Questa ricetta nasce dalla voglia di unire il gusto rustico di una pasta tipica salentina come i maccheroni d’orzo al dolce degli asparagi. Gli asparagi che si trovano in commercio non hanno origini salentine ma facendo una passeggiata in campagna si possono raccogliere gli asparagi selvatici che crescono nei rovi vicino ai muretti a secco. Hanno un gusto più intenso e amarognolo ma sono ugualmente ottimi da usare nella ricetta.

Ingredienti per i maccheroni di orzo con crema di asparagi

dosi per 2 persone:

  • maccheroni d’orzo
  • 10 asparagi
  • 1 cucchiaio di formaggio grattugiato
  • cipolla
  • sale
  • olio EVO

1. i maccheroni fatti in casa ( qui il video della preparazione)

Per i maccheroni d’orzo impastare 100 gr di farina di grano duro con 100 gr di farina d’orzo e 100-150 ml di acqua tiepida. Creare un impasto compatto e omogeneo dal quale ricavare i maccheroni utilizzando l’apposito ferro della pasta. Il gusto dell’orzo in questo modo è molto accentuato e i maccheroni vengono più rustici, quindi se volete un sapore più delicato potete impastare 2/3 di farina di grano duro e 1/3 di farina d’orzo.

2. la crema di asparagi

Pulire gli asparagi tagliando la parte finale del gambo più dura (circa 2 cm), pelare il gambo con un pelapatate per rimuovere la parte più dura e legnosa ed eliminare eventuali filamenti. Tagliare gli asparagi a pezzetti e metterli in una pentola con dell’olio EVO e un pò di cipolla tritata. Aggiungere dell’acqua tiepida, regolare di sale, coprire con un coperchio e cuocere a fiamma bassa per circa 15 minuti.

Passato il tempo di cottura tenere da parte le punte cotte e con un frullatore ad immersione frullare gli asparagi restanti insieme ad un abbondante cucchiaio di formaggio grattugiato, un cucchiaio d’olio Evo e un mestolo d’acqua calda.

3. cottura e.. buon appetito!

Portare a bollore dell’acqua salata e cuocere i maccheroni. Scolarli e amalgamarli alla crema di asparagi mescolando a fiamma viva per qualche minuto. Infine aggiungere  le punte tenute da parte e servire. A piacere si può aggiungere una spolverata di pepe.

Altre ricette con la pasta fresca salentina

Scopri le ricette della tradizione salentina

Leggi il nostro blog

Continua a seguirci via mail , su facebook o instagram

ti è paiciuto l'articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *