lettera ad un futuro uomo

lettera ad un futuro uomo

Adesso sono io l’unica donna della tua vita ma tra qualche anno non sarà più così, e inizierai a camminare da solo per le strade del mondo magari proprio cercando qualcuno da amare di un amore diverso dal mio. Per questo è mio dovere come donna e come madre insegnarti sin da subito cosa significa amare veramente una donna. Significa camminare un passo dietro di lei, sorreggendola in caso di caduta e spronarla a guardare sempre più in là dell’orizzonte, ma mai, mai prendere il suo posto nel cammino scegliendo la rotta.

Non dimenticare mai di abbracciare la tua donna, anche nei momenti che potrebbero pensare i più inopportuni per farlo, in questo modo lei non dimenticherà mai il motivo per cui ti ha scelto. Non giudicarla, non biasimarla, non farla mai sentire inutile nel mondo: deve già lottare ogni giorno contro la stupidità degli stereotipi, del sessismo gratuito e delle disuguaglianze di genere; se tu aggiungi a questo il carico emotivo delle tue parole rischia di disintegrarsi.

Ascoltala sempre, e se sta zitta non smettere mai di spingerla al dialogo. Ogni donna ha un mondo meravigliosamente complicato dentro che, anche se non lo ammetterà mai, aspetta sempre e solo che qualcuno cerchi e trovi la chiave giusta per aprirlo. Quella chiave è sempre lì, appesa appena dietro l’angolo della corazza che indossa al mattino, cercala e abbine estrema cura.

Ricorda che proprio le donne apparentemente più forti sono le più vulnerabili, le più allegre quelle con una cupa tristezza nel cuore e le più silenziose quelle che hanno più cose da dire. È un concetto contorto, lo so, ma questa “complicata dolcezza” ti farà innamorare di una di loro.

Quando meno te l’aspetti toglierà fuori energie primordiali, capacità da eroina dei fumetti e forza di volontà lillipuziana, ma se un giorno cercherà incessantemente il tuo sguardo senza trovarlo, quella sarà per lei una ferita difficile da superare.

Infine, tieni sempre bene a mente, che la tua donna, non è tua, né di nessuno. Stai attento a non scambiare l’Amore con il possesso e il ricatto: la linea di confine è sottile e difficile da vedere. Potrai farlo osservandola da lontano incrociando il suo sguardo: se sorriderà, e sorridendo continuerà la sua vita ti sta amando in piena libertà e rispetto. E tu stai amando veramente lei.

Come se ogni giorno fosse un nuovo 8 marzo.

 

Continua a leggere il nostro blog

Scopri le ricette della tradizione salentina

Entra nel salentoterradagustare.it

ti è paiciuto l'articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *