involtini di verza e salsiccia

involtini di verza e salsiccia

La verza è un ortaggio così versatile che si sposa veramente con tantissimi gusti e la sua forma e consistenza è ideale anche per utilizzarla come “contenitore” esterno, come accade in questi involtini di verza e salsiccia. Per prepararli vi consiglio di usare la verza liscia e non riccia perchè più facile da lavorare per creare l’involtino.

Ingredienti per gli involtini di verza e salsiccia

foglie di verza ( q.b.)

salsiccia q.b.

brodo vegetale

cipolla borettana

formaggio grattugiato

sale

pepe

olio EVO.

Preparazione degli involtini di verza e salsiccia

Togliere dalla verza delle foglie esterne intere che serviranno da involucro per l’involtino, lavarle e sbollentarle per circa 5 minuti in abbondante acqua salata. Scolarle e tenerle da parte.

Per il ripieno privare la salsiccia della pellicina esterna , tagliarla a pezzettini e cuocerla per 10/15 minuti in una padella con un po’ d’olio EVO . Spegnere e lasciarla raffreddare. Lavare e tagliare a listarelle un pezzo di verza. Mettere in una padella dell’olio EVO, una cipolla tritata e la verza tagliata, coprire per metà con del brodo vegetale caldo, coprire con un coperchio e cuocere a fiamma bassa per circa 20 minuti. In una ciotola versare la verza cotta, la salsiccia cotta, qualche cucchiaio di formaggio grattugiato, regolare di sale e pepe e amalgamare tutto. Prendere una foglia di verza sbollentanta, mettere al centro un cucchiaio di composto, e creare l’involtino piegando prima i lembi laterali della foglia verso l’interno e poi arrotolare dal lato degli altri lembi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Chiudere l’involtino con uno stuzzicadenti. Ripetere l’operazione per tutte le foglie e sistemare gli involtini in una teglia da forno. Versare qualche cucchiaio di brodo e cuocere in forno a 200° per circa 10-15 minuti. Servire tiepidi.

Continua a leggere il nostro blog

Scopri le ricette della tradizione salentina

Entra nel salentoterradagustare.it

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *